martedì 3 agosto 2010

INDYFESTIVAL


1° FESTIVAL DI TEATRO INDIPENDENTE-CATIGNANO (PE) 10-11-12 AGOSTO
Piazza San Francesco e Chiostro San Francesco
MARTEDI 10 AGOSTO
ore 21 Piazza San Francesco - Esibizione del circo della Luna-San Giovanni Teatino (CH)
ore 22 Chiostro San Francesco - PRIMA REGOLA: NON ESSERE SALVATA. BURNING ANTIGONE di AKR Roma in collaborazione con TeatroForte di Roma.
MERCOLEDI' 11 AGOSTO
ore 21,30 Chiostro San Francesco - MONO MONK. Spettacolo-concerto di Fabio Zavatta , Renato Barattucci e Stefano Cerritelli
GIOVEDI' 12 AGOSTO
ore 21 Piazza San Francesco - ALL COST IN CONCERTO-Rieti
ore 22,30 Chiostro San Francesco - SFRATTI. Di e con Teatri OFFesi-Pescara

INDYFESTIVAL è la prima rassegna di teatro indipendente di Catignano organizzata dal collettivo Teatri OFFesi di Pescara.
L'iniziativa, completamente autofinanziata, libera e gratuita, intende dare spazio a quelle compagnie teatrali, ai gruppi musicali ed agli artisti in genere che non partecipano per motivi diversi i circuiti ufficiali.
L'idea è allora quella di mettere in luce tutto ciò che l'attuale organizzazione della cultura da parte delle istituzioni, costringe ai margini ed alla precarietà mettendone spesso a rischio l'esistenza.
Gli artisti partecipanti, impegnati su diversi fronti nell'attuazione di un progetto che disegni un modo diverso di dire e fare arte in un tempo in cui questo pare impossibile, raccontano con le loro produzioni, di un mondo possibile, libero e più emozionante da vivere.

Prima regola: non essere salvata. Burning Antigone con Maria Laura De Bardi e Aurora Kellermann di AKRteatro-Roma è un'indagine frammentaria, un'ipotesi sognata della celeberrima Antigone, la fragile eroina, volubile e coraggiosa. Di questa Antigone, ognuno potrà farsi l'idea che vorrà disegnando una dimensione possibile del tragico nella contemporaneità.
Mono Monk ideato da Fabio Zavatta, Renato Barattucci e Stefano Cerritelli, racconta la vita difficile e tumultuosa del musicista americano toccandone il successo ma anche gli elementi più intimi della vita quotidiana: l'amore, l'amicizia, la follia, il manicomio. Il racconto si alterna all'esecuzione di brani musicali ed atmosfere particolari.
Sfratti di e con Teatri OFFesi di Pescara racconta del difficile rapporto di una giovane ballerina precaria e di un vecchio ipocondriaco costretti alla coabitazione forzata in un appartamento sotto sfratto. Il superamento degli egoismi, dell'isolamento reciproco, della rabbia e dell'aggressività, offriranno alla coppia la possibilità di un superamento delle difficoltà.
Il Circo della Luna di Valentina Caiano da San Giovanni Teatino (CH) ed il gruppo musicale All cost di Rieti, completeranno con performance acrobatiche ed interventi musicali all'insegna dell'alternative rock, le serate della rassegna.

Nessun commento:

Posta un commento