lunedì 27 novembre 2017

Schischok di Joana Karda a Napoli


Napoli. Il 2 dicembre 2017, ore 17.30 alla Casina Pompeiana della Villa Comunale si presenta il libro SCHISCHOCK di Joana Karda (pseudonimo di Caludia Mitri, Vanessa Piccoli e Lolita Jaskin - alias Lolita Timofeeva). Presenta la serata la scrittrice AgnesePalumbo Interviene Emilio Barbera, editore. Il collettivo Joana Karda nasce nel 2012 all’interno del laboratorio di scrittura meticcia, organizzato dall’associazione Eks&Tra in collaborazione con il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Bologna e condotto da Giovanni Cattabriga (Wu Ming 2).
Con l’intento di creare un “racconto meticcio”, le autrici hanno voluto rappresentare come uno stesso fenomeno possa essere vissuto in modo completamente differente a seconda della cultura di appartenenza. La storia si snoda infatti intorno a uno spiritello dispettoso e alle incomprensioni che la sua presenza crea fra i suoi multiculturali coinquilini.
La seconda parte di questo libro svela il retroscena del processo di scrittura, illustrandone tutte le tappe attraverso la corrispondenza delle tre autrici.
Il collettivo Joana Karda vuole essere un progetto aperto e sperimentale con l’obiettivo di fondere pensieri e creare linguaggi contaminati.
I disegni sono stati realizzati da Lolita Timofeeva.

Claudia Mitri, nata a Trieste nel 1967, si è laureata in Lingua e Letteratura russa all'università di Bologna. Ha vissuto in Belize (Centro-america), dove ha tradotto in italiano alcuni racconti di autori locali. Per edizioni Sonda ha pubblicato il volume Triestini della collana Luoghi non comuni.  Nel 2005 ha vinto il primo premio del Concorso internazionale di scrittura femminile di Trieste e altri suoi racconti sono stati pubblicati nelle raccolte  Sguardi e parole migranti, 2005 e Migrazioni e paesaggi urbani, 2008. Nel 2012 ha partecipato al laboratorio di scrittura meticcia di Eks&Tra, a Bologna. Da alcuni anni conduce il laboratorio di scrittura Tessendo Trame, rivolto a persone coinvolte nei problemi di disagio mentale, di cui sono state stampate tre raccolte di racconti. Attualmente è istruttore educativo per il Comune di Trieste.
Vanessa Piccoli, nata a Roma nel 1984, cresce a Lucca. Quando compie 18 anni iniziano i suoi trasferimenti compulsivi: vive a Roma, Parigi, Bologna, Montevideo, ancora Bologna, poi Lione e Saint-Etienne. Nel frattempo ha accumulato una laurea triennale in Lingue, una specialistica in Cinema, un'altra in Didattica delle lingue e un dottorato in Linguistica. Attualmente sta svolgendo un post-doc all’Università di Lione sulla comunicazione fra migranti e operatori del settore sanitario francese. Sin da giovanissima ha partecipato a numerosi premi letterari e ha pubblicato racconti in alcune raccolte (Uscita di Sicurezza 1998 e 2000; Il racconto nel cassetto 2005, Gutenberg#Lab 2012). Ha collaborato inoltre con i blog letterari Ultima Sigaretta (2010/2014) e Abbiamo le prove (2014/2015).
Lolita Jaskin (alias Lolita Timofeeva)  è un’artista con un curriculum internazionale. E’ nata a Riga (Lettonia) e dal 1991 vive a Bologna. Nel 1997 ha rappresentato la Lettonia alla Biennale di Venezia, nel 2011 ha partecipato alla Biennale di Mosca. Ha collaborato come giornalista con i settimanali “Ogoniok” di Mosca, “LMM” di Riga, “Zeta” di Udine, “Images Art & Life” di Modena. Ha pubblicato i suoi racconti nelle raccolte “Scarpe sciolte”, “Casamondo” e “Intrecci” edite da Eks&Tra.

SCHISCHOK
cm. 12,5x19 in brossura cucita
pagine 104

Disponibile in librerie da gennaio

Nessun commento:

Posta un commento